Unità Sistemi

In termini di prospettive si ritiene che il mercato dei Sistemi di Trasporto a livello mondiale mantenga la tendenza alla crescita che è, tuttavia, la risultante della dinamica dei diversi mercati nazionali, ciascuno con le proprie ciclicità.

A livello di prodotto, il segmento delle metro automatiche sta dimostrando sempre di più, e non solo in Europa, la propria importanza, connotandosi quale rilevante fattore di competizione sul complessivo mercato del trasporto urbano, consentendo un importante vantaggio, anche di immagine, per i possessori del relativo know how tecnologico e delle correlate competenze sistemistiche.

Significative opportunità sono offerte dal programma di sviluppo dei trasporti in Russia, nell’ambito dei progetti di elettrificazione della rete ferroviaria nazionale e dello sviluppo dei trasporti metropolitani e suburbani nell’area di Mosca. Tra queste il Progetto “Sochi”, cittadina che nel 2012 ospiterà le Olimpiadi invernali. Si tratta di una linea ferroviaria a doppio binario 2x25 kV di 58 km, con caratteristiche di trasporto simili ad una metropolitana (30.000 pphpd, headway 2 min).
Ansaldo STS potrebbe essere sub fornitore delle Ferrovie Russe (RZD) per le tecnologie di segnalamento, TLC e Security. Le società Selex Communication, Selex Sistemi Integrati ed Elsag Datamat, lavoreranno come sub-fornitori di Ansaldo STS che ricoprirà il ruolo di integratore. Gli impianti di segnalamento faranno riferimento alla tecnologia ITARUS-ATC, oggetto di un accordo tra le società appartenenti al Gruppo Finmeccanica e RZD.
In Australia la Gold Coast Light Rail ed il North West Rail Link (Sydney) segnalano l’inizio della realizzazione di sistemi di trasporto nel mercato Australiano. L’integrazione sistemica e la gestione dei rischi per tali progetti, che erano stati nel passato gestiti direttamente dal committente, fanno parte del core business dell’Unità.
In Malesia e Tailandia le prospettive sono prevalentemente legate al miglioramento dei servizi di Metropolitana Leggera a Kuala Lumpur e a due sistemi monorotaia (Penang e Putra Jaya) per i quali l’Unità è ben posizionata. In Malesia occorre ricordare l’acquisizione dell’ordine per il Malaysian North Double Tracking (del valore di 139,28 eMil) che costituisce il primo importante progetto di Sistemi di Trasporto ad essere vinto nella Regione Asia Pacific. ASTS Malaysia in joint venture con Balfour Beatty fornirà progettazione, fornitura, istallazione e testing & commissioning di segnalamento, telecomunicazioni ed elettrificazione per 330 km della linea a doppio binario tra Ipoh e Padang Besar. Inoltre in questo stesso Paese vi sono anche opportunità di creare localmente relazioni/alleanze con main contractors come SCOMI i quali partecipano a gare per sistemi di trasporto nei paesi vicini (come la già citata monorotaia di Mumbai, India).
In India in linea di massima i progetti legati alle metro automatiche sono aggiudicati a conglomerati del Paese che sono pronti ad accettare la severità dei rischi e dei termini commerciali. Ansaldo STS si prepara a stringere relazioni con gli attori chiave (es. Reliance, Larsen & Toubrou, ecc..) ponendo attenzione nel selezionare i progetti da seguire.

Relativamente alle principali iniziative dell’esercizio si segnala un forte impegno sul fronte delle offerte sia sul mercato domestico che, in particolare, su quello estero.

Per quanto riguarda le attività sul mercato interno si segnala:

  • Follow up offerta Roma Linea D e attività di preventivazione per futura offerta al Promotore (Condotte/Pizzarotti) in attesa del prosieguo della procedura di gara di Project Financing.
  • Attività di predisposizione offerte relative a sistemi con tecnologia WI-FI sia ai fini della “security” che a supporto di successive implementazioni della tecnologia CBTC per il segnalamento. In particolare è stata presentata offerta alla Salini con riferimento all’estensione della Linea B1 della Metropolitana di Roma; l’offerta prevede la realizzazione dell’infrastruttura WI-FI per la security (già predisposta per il CBTC) insieme con altri impianti di telecomunicazioni ed al segnalamento. L’offerta prevede anche in opzione l’implementazione del CBTC. Altra possibile iniziativa, oggetto di valutazione nel corso del 2008, è rappresentata dall’estensione della Linea 3 (gialla) della Metropolitana di Milano, per la quale insieme al segnalamento intendiamo proporre la realizzazione dell’infrastruttura WI-FI.
  • Proseguimento delle attività a supporto dei business già esistenti per la formalizzazione di nuovi ordini o varianti su contratti o concessioni già in essere.

Relativamente alle offerte presentate all’estero si segnala:

  • Linea Thenia-BBA: offerta presentata al General Contractor cinese CCECC, concessionario dei lavori di realizzazione di una linea di circa 175 km in Algeria per la progettazione, fornitura e messa in servizio delle sottostazioni elettriche. L’offerta è stata presentata in raggruppamento con BBR (catenaria), Cegelec (montaggi) ed insieme ad Ansaldo STS France (segnalamento e telecomunicazioni) con il ruolo di Leader. Si è in attesa dell’esito.
  • Metro Makkah: offerta presentata per le opere tecnologiche relative alla nuova metropolitana pesante per la città della Mecca. Lo scopo del lavoro è costituito da: Segnalamento, Telecomunicazioni, SCADA, Porte di Banchina. Si è in attesa dell’esito.
  • Metro Taipei: offerta presentata insieme ad AnsaldoBreda per la realizzazione della prima fase della nuova linea “Circolar Line” della metropolitana di Taipei. Lo scopo del lavoro è costituito da: Ingegneria di Sistema, Segnalamento, Alimentazione, Telecomunicazioni, SCADA, Porte di Banchina, Bigliettazione, Terza Rotaia, Armamento, Attrezzature di Deposito. Si è in attesa dell’esito.
  • Dublino Metro North: offerta presentata a un raggruppamento di imprese (con Leader la OHL) impegnato nella presentazione di una offerta per la Metro North di Dublino (gara alla quale la società non partecipa direttamente) per il seguente scopo del lavoro: Segnalamento, localizzazione veicoli, telecomunicazioni, SCADA (in opzione anche alimentazione e catenaria). Si è in attesa dell’esito.

Tra le altre numerose iniziative all’estero si segnalano i seguenti progetti, per i quali sono state avviate le attività di offerta nel 2008 per le quali ci sarà formale presentazione ad inizio 2009 :

  • Metro Riyhad: linea metropolitana leggera di tipo driverless nell’ambito dell’Università delle donne della città saudita. Sarà presentata offerta ad una società locale per la realizzazione delle opere elettromeccaniche.
  • San Pietroburgo: linea metropolitana leggera. La società si presenta in raggruppamento (si tratta di un project financing) all’interno del quale è impegnata per la fornitura delle opere elettromeccaniche.

Sono, inoltre, proseguite le attività commerciali che vedono la Società impegnata in un Consorzio per la progettazione, costruzione, messa in servizio e gestione per il periodo di concessione di un link ferroviario ad Alta Velocità che colleghi le città sacre di Mecca e Medina lungo circa 450 Km di linea elettrificata. Nel corso del 2008, però, il Cliente ha suddiviso lo scopo del lavoro, tenendo separate le forniture di opere tecnologiche e veicoli da quelle di opere civili. Pertanto la Società è in attesa che vengano rese note le date di presentazione delle offerte per le opere tecnologiche.

Gli ordini acquisiti al 31 dicembre 2008 ammontano ad Euromigliaia 342.467, in netta diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente (Euromigliaia 802.728), che aveva però un valore eccezionalmente alto. Si ricorda che nel 2007 si concretizzò la chiusura delle negoziazioni con il Comune di Napoli per un Atto Integrativo relativo alla Concessione della Linea 6 della Metropolitana di Napoli (tratta Mostra - Municipio per 426,3 eMil) nonché l’acquisizione, da parte del gruppo di imprese a cui la società partecipa, della metropolitana di Roma Linea C per la parte di lavori finanziati (complessivi 321,8 eMil). Comunque il backlog dell’unità sistemi passa dal valore di Euromigliaia 1.809.872 a fine 2007 ad Euromigliaia 1.843.542 al 31 dicembre 2008.